04Torino
20.02.2019
 
Abbiamo ricevuto il dono di partecipare al Carnevale organizzato da alcuni amici della Comunità, presso il Sermig di Torino, per raccogliere fondi destinati ai bambini della nostra missione in Perù.

È stata un giornata ricca di emozioni e incontri. L’accoglienza, appena arrivati è stata calorosa, ci si sentiva in famiglia e tutti abbiamo collaborato per allestire gli spazi dedicati alle varie attività.

Abbiamo avuto anche la possibilità di poter visitare lo spazio dedicato all’accoglienza dei migranti, divisi in base al continente di provenienza, in cui ricevono la prima assistenza. In questo luogo, che prima era un arsenale in cui si producevano cannoni, destinati alla distruzione di vite, ora si distribuiscono circa 1000 pasti al giorno per i più bisognosi. Che bello sc01oprire quanti giovani sono impegnati lì, nel volontariato, donando il loro tempo per ascoltare e andare incontro a chi è più ferito!

Poco più avanti abbiamo visitato anche la nuova cappella, dedicata a “Maria Madre dei Giovani”, la cui prima pietra è stata posta da Papa Benedetto XVI.

Sulla parete c’è una grande croce illuminata e, sul soffitto tante piccole luci disegnano tante strade. Sembrava volessero rappresentare tutte le vite ferite che ogni giorno passano da quel luogo e, che, da lì, iniziano il cammino verso una nuova vita.

Rientrati nella sala, sono presto arrivati i bambini, con le loro famiglie. I piccoli indossavano i costumi di carnevale e tanti erano un po’ spaventati, alcuni con lo sguardo triste… allora un gruppo di noi ha iniziato a ballare, altri a gonfiare palloncini…ci siamo avvicinati sorridendo e, poco a poco anche loro si sono aperti e da lì non si sono più fermati… carcorrevano dai giochi, allo spettacolo di magia, al teatrino, alle maschere riuscendo anche a coinvolgere i genitori.

Le ore sono trascorse in fretta e alla fine i bambini non volevano più andare via.Che bello vederli sorridere, grandi e piccoli, pieni di gioia…è proprio vero, più dai più ricevi !!

Grazie alla Comunità per aver potuto trascorrere questa giornata, e averci insegnato ad uscire da noi stessi, a sorridere, a donare la vita!
Grazie anche a tutti gli amici, per la loro disponibilità e per l’amore che hanno per la nostra Comunità.
Grazie Madre Elvira per averci insegnato che nulla è impossibile a Dio!